Grana Padano


Latte e derivati sono veramente amici delle ossa?

ll latte e lo yogurt sono importanti fonti di calcio, ma per evitare eccessive introduzioni anche di grassi saturi e colesterolo, è meglio assumerli nella forma totamente o parzialmente scremata.
In caso di intolleranza al lattosio, si consiglia di usare latte privato di lattosio.

II formaggio è un alimento ricchissimo di calcio, ma è anche ricco di proteine animali, sodio (contenuto soprattutto nel sale da cucina), grassi saturi e colesterolo, ed è dimostrato che tutti questi costituenti, oltre ad aumentare il rischio cardiovascolare, aumentano l'eliminazione con le urine del calcio e/o ne riducono l'assorbimento.  
 E' consigliabile quindi consumare il formaggio solo in piccole quantità unito a pasta, riso, verdure e preferire quelli a minor contenuto di grassi (cioè quelli che derivano da latte parzialmente scremato, come grana, parmigiano, oltre che mozzarella e ricotta vaccina).  

Infatti un eccesso di proteine animali provoca, come già detto, rilevanti perdite di calcio nelle urine, con i rischi conseguenti: uno studio prospettico su quasi 90 mila infermiere USA, ha mostrato in particolare un aumento significativo delle fratture nelle donne che consumavano più spesso carne rossa.  
 
Per altro, anche il consumo insufficiente di proteine di buona qualità, che può verificarsi in anziani con problemi di nutrizione, può comportare un rischio per osteoporosi e fratture.  
 
Riassumendo, le proteine vanno assunte nelle giuste quantità, preferendo quelle di origine vegetale (ricordare i legumi, tra cui soia e derivati!) e quelle del pesce. Il consumo di carni, soprattutto rosse, e di formaggi va fortemente ridotto.


TORNA ALL'INDICE

Contattaci


_________________________________________________________

Copyright © , Artestudiomultimedia, Tutti i diritti riservati - ottimizzato 800x600
latte.it e'  un sito interamente prodotto e realizzato da
Art&Studio Multimedia